Riserva naturale del Ciane


Parte integrante dal 1984 della Riserva naturale orientata condivisa con l’ampia zona delle Saline, il Ciane nasce dalle sorgenti Pisima e Pismotta, che formano subito un profondo laghetto circolare. Si tratta di uno dei luoghi di culto più antichi della Sicilia (collegato quasi sicuramente all’Olympeion poco distante) ed è legato al mito di Persefone. La ninfa Ciane, infatti, fu tramutata in fiume per avere tentato di impedire il rapimento della dea da parte di Ade.

Il Ciane è percorribile con barche a remi che risalgono la corrente del fiume partendo dalla sua foce sul Porto grande, condivisa con quella dell’Anapo e del canale Mammaiabica. Lungo le rive del Ciane crescono rigogliosi i papiri (Ciperus Papyrus), importati probabilmente in Sicilia dagli arabi, come gli agrumi, anche se alcuni studiosi fanno risalire l’arrivo del papiro a Siracusa al III secolo a.C., direttamente dall’Egitto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *